ISCRIZIONE

17a A D U N A T A

CONTATTI

  •       Copyright © 2015  Uomini di Mondo - Partita Iva 03336140045 - C.F.96055370041

     

     

     

     

     

     

     

    Submitting Form...

    The server encountered an error.

    Form received.

    ©COPYRIGHT UOMINI DI MONDO

    Tel./fax +39.0171.698388

    Tel./fax +39.0171.693258

     

    Partita Iva 03336140045 - C.F.96055370041

     

    Osteria della Chiocciola

    Via Fossano 1 - 12100 Cuneo

    P.zza Foro Boario 2 - 12100 Cuneo

Anche Cuneo con gli “Uomini di Mondo” celebra il 50°anniversario della morte di Totò Mercoledì 12 aprile messa in suffragio nel Duomo e a seguire una serata tutta dedicata al comico napoletano “È morta ultima delle maschere italiane": così Nino Manfredi il 15 aprile 1967 annunciava alla TV la morte di Totò, mancato a Roma dopo una lunga malattia. A 69 anni Antonio Focas Flavio Angelo Ducas Comneno De Curtis, Principe Imperiale di Bisanzio, lasciava nello sconforto un grande pubblico di ammiratori. Il comico napoletano solo pochi giorni prima si era confidato con l'autista personale temendo che nessuno lo avrebbe ricordato e rammaricandosi di non essere stato all'altezza delle infinite possibilità che il suo amato Teatro poteva offrire e che avrebbe potuto fare sicuramente di più. Tutti sanno che non era vero. Cuneo, citata da Totò in tanti suoi film con la frase: "Sono un Uomo di Mondo, ho fatto tre anni di militare a Cuneo" si inserisce nelle celebrazioni del cinquantenario della morte ricordandolo con una serie di iniziative promosse dall'Associazione degli Uomini di Mondo, che dal 1998 riunisce più di undicimila iscritti che hanno prestato servizio militare e civile nella provincia. Alle 18 di mercoledì 12 aprile il parroco Don Mauro Biodo celebrerà nel Duomo di Cuneo una messa di suffragio alla presenza delle autorità civili e militari del capoluogo, cui potranno partecipare oltre ai soci dell’associazione tutti coloro che tanto hanno amato il comico napoletano. Sarà distribuita una immaginetta appositamente realizzata dal Presidente dell’Associazione Danilo Paparelli; sul retro l'ode composta dallo scrittore Flavio Russo: Totò viene invocato affinché si ricordi dei suoi Uomini di Mondo e regali un sorriso “a questa Italia scalognata”. Anche il Vescovo di Cuneo Mons. Piero Del Bosco (insignito del titolo “Prete di Mondo” l’anno scorso al suo arrivo nella Diocesi cuneese ) invierà una sua benedizione ai fedeli che vorranno essere presenti alla funzione, sacra ma al contempo curiosa e ricca di serenità. A seguire, grazie al lavoro degli altri componenti del direttivo degli UdM: Domenico Giraudo, Ezio Cavallo, Antonio Santullo, Enrico Agnese, Alessandro Gardelli e Matteo Conterno, inviteranno tutti coloro che vorranno partecipare alla commemorazione di Totò nella nuova sede dell’Associazione presso “Ping” di Via Pascal 7 (adiacente a piazza ex foro Boario), per un rinfresco e un breve spettacolo. A seguire la proiezione del film “Totò a colori” (nel quale il comico napoletano citò Cuneo), a cui il pubblico potrà assistere indossando una bombetta, fornita dall'organizzazione, simile a quella del principe De Curtis. Ma non finisce qui. Nel corso dell'anno ci saranno ancora altre importanti iniziative da parte dell’Associazione: dall’Adunata nazionale di ottobre, al conferimento del premio Uomo di Mondo dell’anno fino alla Straconi 2017 di novembre, che avrà come personaggio simbolo di questa edizione proprio il Principe della risata, Totò.

Mons. Piero Del Bosco e gli Uomini di Mondo